Cessione del QuintoCessione del Quinto: perché oggi conviene, i trend e le normative

Cessione del Quinto: perché oggi conviene, i trend e le normative

Un finanziamento moderno e veloce che rappresenta la soluzione più conveniente per quanto riguarda i prestiti a privati.

Il mix di novità regolamentari emerse negli ultimi due anni e lo sviluppo delle tecnologie digitali – insieme alla maggiore concorrenzialità con l’entrata diretta delle grandi banche nel mercato – ha dato il via ad una nuova fase di rinascita della cessione del quinto dello stipendio. I finanziamenti sono saliti dai 15,8 miliardi di fine 2020 ai 17,5 miliardi di fine settembre 2021. Banca d’Italia recentemente è intervenuta per intensificare l’azione di supervisione e verificare proprio l’effettivo presidio di tutti i rischi connessi a questa forma di credito e in generale per accertare l’aderenza delle prassi di mercato al quadro normativo di riferimento.

“Una nuova fase di rinascita della cessione del quinto dello stipendio

Un nuovo quadro regolatorio ha portato le banche e le finanziarie a creare prodotti più trasparenti e più vicini al normale credito al consumo. Recenti orientamenti (Orientamenti di vigilanza di Banca d’Italia del 27 marzo 2018 e la sentenza Lexitor della Corte di Giustizia Europea del 2019) hanno portato a due cambiamenti importanti che hanno contribuito a dare maggiore trasparenza al prodotto. Primo, in caso di rinnovo di una cessione, il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi dovuti per la vita residua del contratto. Secondo, in caso di estinzione anticipata, il consumatore ha diritto alla restituzione di una quota di tutti i costi posti a suo carico sia inizialmente sia per il periodo nel quale non ha goduto del finanziamento.

PREVENTIVO GRATUITO

Calcola la tua rata

Un nostro consulente prenderà in carico la tua richiesta e ti contatterà entro poche ore.